Tra pianura e montagna -nel cuore della marca trevigiana– arriviamo al Bivacco Loff. Da passo san Boldo attraversiamo prati e boschi in una facile breve escursione

Vista la giornata dal tempo incerto e le ore piccole fatte la notte prima, ne approfittiamo per recuperare questa escursione che ci tenevamo di scorta da almeno un anno.

Raggiungiamo passo San Boldo attraversando in macchina le strette gallerie austroungariche scavate durate la Prima Guerra Mondiale.

Lasciata la macchina al passo, iniziamo a seguire il sentiero 991 che inizia proprio sotto il cartello del passo.

Ci incamminiamo su un ampio sentiero, lasciandoci alle spalle qualche sparuta villetta per attraversare un ampia radura

bivacco loff bivacco loff

bivacco loff

Superato questo primo tratto, ci addentriamo in un rado boschetto dai colori ancora invernali. Troviamo qualche albero crollato probabilmente per l’uragano dello scorso ottobre, ma sono facilmente oltrepassabili

bivacco loff bivacco loff

Passato anche questo breve tratto di bosco, raggiungiamo una larga cengia erbosa che ci porta verso forcella Foran.
Da questa posizione si può avere una bella vista su tutte le colline della Marca trevigiana…o meglio, si potrebbe avere, purtroppo la giornata è stata parecchio sfortunata per le nuvole basse

bivacco loff

bivacco loff

Dalla forcella superiamo un brevissimo tratto con una leggera esposizione che ci porta al Bivacco Loff

bivacco loff

bivacco loff

bivacco loff

Dal bivacco Loff il giro proseguirebbe per raggiungere i due bivacchi Costacurta e del Vallon Scuro, ma il tempo è veramente pessimo senza lasciare alcun spiraglio di miglioramento.

A malincuore quindi torniamo indietro per lo stesso sentiero dell’andata

Scarica la traccia gpx

Ascesa totale 700 m
Altezza max 1137 m
Altezza min 694 m
Lunghezza 8 km
Durata 2 h 30′ A/R (soste escluse)
Come arrivare A passo San Boldo si può arrivare da Cison di Valmarino -passando per le gallerie austroungariche- oppure dall’altro versante per Trichiana. Essendo molto strette, le gallerie sono regolate con un semaforo per alternare i sensi.
Difficoltà L’escursione è fisicamente facile e breve, verso il bivacco Loff c’è un breve tratto su sentiero leggermente esposto.

09 Marzo 2019

Facebook Comments

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Guarda i VIDEO delle escursioni!