Da Pescul raggiungiamo con i ramponcini cima Fertazza. L’arrivo è un bel punto panoramico sulle Dolomiti, ma il sentiero lascia molto a desiderare…

Tra tante escursioni ogni tanto capita di steccarne qualcuna.

Ed è proprio il caso di questo trekking a cima Fertazza, un’escursione estremamente decantata per il meraviglioso belvedere finale. Ma per il resto?

Dal parcheggio della seggiovia di Pescul prendiamo il sentiero 569, una larga mulattiera che entra da subito nel bosco.

L’escursione è tutta qui. Si continua a salire per 2/3 ore su un noioso sentiero fino a raggiungere cima Fertazza, con il suo splendido panorama sulle tante cime Dolomitiche.

la croce di cima Fertazza

Il panorama dalla cima è sicuramente spettacolare, ma l’escursione in se è abbastanza anonima.
Forse con il foliage autunnale la lunga salita nel bosco può essere più gradevole.

il lago di Alleghe

Ristoro Belvedere

Dalla cima facciamo ritorno (parecchio delusi), al parcheggio per lo stesso sentiero dell’andata.

Scarica la traccia gpx

Durata 4 h A/R
Lunghezza 12 km
Ascesa totale 900 m
Altezza min 1407 m
Altezza max 2071 m
Come arrivare (link Google maps) Si parcheggia alla seggiovia di Pescul.
Difficoltà Un po’ impegnativa per il dislivello.
Punti di appoggio Ristoro Fertazza e Ristoro Belvedere
Note Da evitare d’Inverno, il sentiero resta sempre in ombra tranne gli ultimi metri

11 Gennaio 2020

Facebook Comments
Guarda i VIDEO delle escursioni!