Tra il (quasi) giro del lago di Levico e il giro del castello di Pergine, andiamo a camminare su facili percorsi perfetti per l’inverno nel cuore della Valsugana

Con l’arrivo del primo freddo appendiamo gli scarponi al chiodo per metterci ai piedi gli sci…ma anche no!
Con una giornata di sole, anche in inverno si possono trovare bei percorsi per camminare qualche ora.

Oggi andiamo in Valsugana, alle porte di Trento. La bassa quota di questi posti è perfetta per affrontare una piacevole camminata in tranquillità.

Arrivati a Levico troviamo facilmente parcheggio vicino alla riva del lago da dove inizia il giro ad anello.
Ma -amara sorpresa- un cartello avverte che il sentiero è chiuso a causa del devastante uragano del mese scorso…proviamo comunque a vedere com’è il sentiero visto che c’è parecchia altra gente che si incammina.

lago di levico

lago di levico

Il tratto iniziale è un largo sentiero pianeggiante. Da un lato le panchine verso il lago, dall’altro un rado bosco che sale placido sulla collina.

lago di levico lago di levico

lago di levico

Sicuramente non siamo stati gli unici ad avere l’idea della passeggiata in riva al lago: c’è chi porta a spasso il cane, chi corre e chi pedala con la mountain-bike ricoperta di fango…ah c’è anche qualche gnomo!

uno gnomo vagamente inquietante

Paperelle!

Paperelle!

Arrivati sulla punta del lago, giriamo a sinistra (sempre seguendo l’indicazione per l’itinerario) e ci addentriamo in un fitto bosco, dove purtroppo i danni del maltempo sono ancora ben visibili.

lago di levicoInfatti procediamo ancora un centinaio di metri per trovare una serie di pini rovinosamente caduti che bloccano il sentiero.
Che fare? Provare a scavalcarli o aggirarli? Meglio non rischiare, anche altra gente arrivata insieme a noi decide di tornare indietro.

il sentiero diventa impraticabile

Tornati alla macchina ci spostiamo di qualche chilometro per arrivare a Pergine.
Qui una breve camminata permette di attraversare i vicoli del centro per arrivare al castello. Vi consiglio di scaricare la traccia gpx visto che non ci sono cartelli a indicare il percorso.

Pergine

Pergine

Da piazza Garibaldi ci incamminiamo prima verso la chiesa e infine al castello.
Arrivati ai piedi della collina saliamo per la scalinata che si addentra nel bosco per arrivare sotto le mura.

giro del castello di Pergine

si sale al castello

Da qui parte anche un mini-sentiero che abbraccia le mura del castello con vista sulla Valsugana e, in lontananza, sulle inconfondibili vette delle Dolomiti di Brenta!

giro del castello di Pergine

si vedono le Dolomiti di Brenta!

Purtroppo il castello è chiuso: niente visita all’interno, peccato.

castello di Pergine

castello di Pergine

Una volta scesi dalla collina passiamo per il centro del paese dove troviamo gli immancabili mercatini di natale.
Il sole sta tramontando e inizia a far freddo, cosa c’è di meglio di un vin brulè per terminare la giornata?

Scarica traccia gpx per il giro del castello di Pergine

Lago di Levico
Lunghezza (tutto il giro ad anello) 9km
Durata un paio d’ore
Nota Attualmente il sentiero è interrotto. Per la primavera/estate 2019 chi vuole intraprendere il giro completo dovrà informarsi sul posto o presso l’APT sull’agibilità

Castello di Pergine
Lunghezza 4km
Durata 1h

Difficoltà Nessuna. Il percorso sterrato richiede comunque calzature adeguate. Nel giro attorno alle mura del castello c’è qualche tratto leggermente esposto
Come arrivare Dalla Valsugana seguire le indicazioni per Levico. In via Segantini ci sono molti parcheggi su strisce blu (fuori stagione sono gratuiti)
Sempre dalla Valsugana seguendo per Pergine si arriva a piazza Garibaldi, anche qui parcheggi a pagamento! Basta girare un po’ nelle strade laterali per trovarne di liberi

01 Dicembre 2018

Facebook Comments
Guarda i VIDEO delle escursioni!