Ad Enego, nell’Altopiano di Asiago, da casara del Tombal raggiungiamo il monte Lisser con il suo forte. Un giro ad anello a cavallo tra Asiago e la Valsugana

Se dici Asiago subito pensi a malghe, facili sentieri nei boschi, forti della prima Guerra Mondiale e percorsi tra le trincee.
Oggi affrontiamo un itinerario “un po’ fuori” rispetto al cuore dell’Altopiano dei sette comuni.
Enego si trova infatti nel versante occidentale, a ridosso della Valsugana.

casara Tombal

casara Tombal

Partiamo da casara Tombal (1265m) e iniziamo a percorrere per una decina di minuti la strada bianca in leggera salita.
Seguendo le indicazioni per il forte Lisser -sentiero Cai 865– deviamo a destra per un ripido sentiero lungo un’ampia vallata.

sentiero forte Lisser

forse non sembra…ma tira parecchio

Aggiriamo casara Lisser ancora chiusa e continuiamo a salire

casara Lisser

casara Lisser

Continuando a salire vediamo già lo sperone roccioso del monte Lisser, ma vista la pendenza senza pietà del sentiero sono obbligatorie alcune pause!
Ne approfitto per spronare la mia ragazza a fare qualche foto ai crocchi in piena fioritura

crocchi forte Lisser

crocchi – prima parte

crocchi forte Lisser

crocchi – seconda parte

sentiero forte Lisser

mi atteggio fingendo la contemplazione, ma sto raccogliendo un polmone da terra

Dopo un’ora scarsa di cammino arriviamo finalmente a forte Lisser (1633m). Restaurato da poco, questo forte è un’ottima terrazza sulla Pale di San Martino e la catena del Lagorai.
La giornata afosa e torbida di oggi, ahimè, non ci consente grandi vedute a 360 gradi come speravamo perciò non ci resta che rimetterci in marcia.

forte Lisser

forte Lisser

forte Lisser campo di crocchi

ancora crocchi

Dopo aver bighellonato un po’ nella vallata del forte (d’inverno diventa l’impianto Enego 2000), continuiamo a seguire il sentiero 865.
Su una larga strada bianca iniziamo a scendere per concludere il nostro giro.

monte Lisser

monte Lisser

sentierp 865 forte Lisser

lungo il sentiero i resti di una postazione

sentiero 865 forte Lisser

vista sulla vallata

Dopo il primo tratto di estenuante fatica per raggiungere il forte, questo secondo tratto su una comoda strada in leggera discesa è una manna per riposare le gambe.
Ne approfittiamo per fare ancora qualche altro scatto alla natura che si risveglia dopo l’inverno.

crocchi forte Lisser

il sedere di un bombo mentre nuota nel polline

genziane

genziane

Arriviamo al bivio Lambara ci lasciamo alle spalle alcune malghe e continuiamo sempre sul sentiero 865 per fare ritorno a casara Tombal.
Lungo la strada bianca un cartello del CAI ci indica di svoltare a destra lungo un prato, questa deviazione però ci porterebbe più in basso rispetto il punto di partenza, obbligandoci a risalire poi per la strada provinciale.
Ignoriamo la deviazione e restiamo sulla strada bianca che in una mezzora di cammino, finalmente al riparo dell’ombra del bosco, ci riporta a casara Tombal.

Lunghezza 11 km
Tempo 3h30′
Come arrivare dalla strada Valsugana si prende la svolta per Enego che si raggiunge dopo ben 19 tornanti! Superato il paese si svolta a destra seguendo le indicazioni per le piste Enego 2000 – Valmaron fino a raggiungere casara Tombal
Note La salita al forte è abbastanza impegnativa per pendenza ma non presenta altre difficoltà. Essendo un giro ad anello lo potete anche affrontare al contrario della descrizione

25 Aprile 2018


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.