Sul monte Venda – la cima più alta dei Colli Euganei– sorge il monastero degli Olivetani. Un perfetto punto panoramico sui colli

Per sfuggire dalla continua nebbia padana e ricordare com’è fatto il sole, oggi andiamo sul monte Venda. Il monte è il più alto di tutti i Colli Euganei, dove speriamo di riuscire a sbucare oltre la nebbia!

Arrivati al punto di partenza di Casa Marina a Galzignano Terme, le aspettative non vengono tradite e da qua possiamo vedere le altre vette dei colli sbucare da un mare di nebbia che si perde a vista d’occhio.

Casa Marina

Dal punto di partenza seguiamo i cartelli del CAI per il sentiero Lorenzoni/monastero degli Olivetani.

Saliamo per un largo sentiero nel bosco seguendo sempre le indicazioni per il sentiero numero 4.

Arrivati al bivio con il sentiero che ci riporta verso il punto di partenza e la svolta in direzione del monastero, seguiamo quest’ultima che in pochi minuti ci porta ai ruderi del monastero degli Olivetani.
Non siamo stati gli unici oggi a voler raggiungere il monte Venda per goderci lo spettacolo!

Ruderi del monastero

Dopo una pausa per prendere un po’ di sole ridiscendiamo al bivio e seguiamo le indicazioni per Casa Marina.
Scendendo questo breve (ma ripido) tratto sterrato è meglio fare attenzione a non scivolare!

Eremo del Monte Rua

Dopo una ventina di minuti di discesa facciamo ritorno al punto di partenza.

Quello di oggi è il giro ad anello più breve che si può fare al monte Venda, con qualche ora in più è possibile fare il giro completo del monte Venda (il sentiero Lorenzoni), oppure per il sentiero numero 9 che costeggia il monte.
Il consiglio è quello di studiarsi bene il percorso quando si affrontano i Colli Euganei, purtroppo la segnaletica è scarsa e poco chiara.

Scarica la traccia gpx

Difficoltà Facile. Da affrontare comunque con scarpe da trekking
Lunghezza 4,5 km
Durata 1h30′
Altezza min 308 m
Altezza max 572 m
Ascesa totale 400 m

28 Dicembre 2018

Facebook Comments
Guarda i VIDEO delle escursioni!