Una rapida e facile passeggiata nei Colli Euganei, sul sentiero numero 7 che abbraccia il Monte Calbarina

Notoriamente l’inverno non è la stagione più amata dagli escursionisti. Giornate corte, brutto tempo, pioggia…e in un sabato un po’ grigio di gennaio, non volendo restare in casa, i vicini Colli Euganei sono la meta ideale.

Il sentiero numero 7 più che una escursione offre una semplice passeggiata attorno al Monte Calbarina, tra Monselice e Arquà Petrarca.

L’inizio del sentiero procede in leggera salita con vista sul laghetto della Costa

sentiero Monte Calbarina

lago della Costa

lago della Costa

Al primo bivio, dopo pochi metri, restiamo sul percorso più a destra per completare il giro più largo del monte

sentiero monte CalbarinaDopo un breve saliscendi sempre su un ampio sentiero, arriviamo allo stagno di corte Borin. Durante la bella stagione questo laghetto è sempre pieno di tartarughe che se ne stanno placide a prendersi il sole!

stagno di corte borin

stagno di corte borin

stagno di corte Borin con le sue tartarughe

Dallo stagno giriamo a sinistra sempre su traccia sterrata proprio ai piedi del colle finché non si inizia a salire verso la “vetta” del monte.
In questo tratto incrociamo anche qualche intrepido ciclista (oggi fa parecchio freddo!).
Peccato per la giornata un po’ grigia e triste, ma in una giornata di sole da qui ci sarebbe una bella vista sui colli meridionali

sentiero monte calbarina
sentiero monte calbarina

Appena entrati nel bosco -per allungare di qualche metro la passeggiata- si può svoltare a destra e ritornare indietro per un tratto maggiormente panoramico

sentiero monte calbarinaFatto nuovamente ritorno nel bosco, scendiamo rapidamente al bivio iniziale che conclude questa breve passeggiata

sentiero monte calbarinasentiero monte calbarina

Scarica la traccia gpx

Lunghezza 5km
Durata 1h 30′
Ascesa totale 230 m
Altezza max 127 m
Difficoltà Facile
Come arrivare Da località Costa ad Arquà Petrarca si trovano solo un paio di posti su uno spiazzo lungo via Mandonego (in prossimità dell’attacco del sentiero, in via Monte Calbarina). L’alternativa è partire dallo stagno lasciando la macchina in via dei Ciliegi

12 Gennaio 2019

Facebook Comments
Guarda i VIDEO delle escursioni!