Una facile passeggiata invernale nel cuore dell’Altopiano di Asiago. Un giro ad anello fino al Forte Campolongo: una delle tante testimonianze della Grande Guerra di questo territorio

Volendo approfittare di un weekend passato ad Asiago per vedere gli splendidi Fiocchi di Luce, quale migliore occasione per infilarci anche una passeggiata invernale?
Vista la poca neve di quest’anno escludiamo le ciaspolate e decidiamo di andare verso il rifugio Campolongo, da dove partono diverse escursioni. Almeno secondo il dépliant scaricabile dal sito del rifugio

rifugio Campolongo

rifugio Campolongo

Arrivati al rifugio Campolongo, iniziamo una lunga ricerca per trovare gli attacchi dei sentieri o almeno un qualche cartello o tabellone. Ma niente.
Alla fine ci arrendiamo e chiediamo qualche informazione in rifugio. Ci spiegano che nel dépliant (che qui si trova anche cartaceo) sono illustrate solo passeggiate estive e l’unica pista battuta per escursioni in inverno porta al vicino Forte Campolongo.

Pazienza. Però peccato vengano date informazioni abbastanza ambigue.
Dal parcheggio ormai stracolmo di macchine torniamo indietro di un centinaio di metri e sulla destra troviamo il cartello che indica per il forte, indicato con segnavia 810.

Ci incamminiamo -finalmente-  su un largo sentiero che sale dolcemente nel bosco.

campolongo inverno

La neve sul sentiero è stata ben battuta e si può camminare anche senza ciaspole con dei normali scarponi da trekking!

Continuando a salire, dal bosco si possono trovare alcuni punti panoramici verso l’Altopiano…peccato per la foschia di oggi.

campolongo inverno Superata una breve galleria raggiungiamo il Forte Campolongo

campolongo inverno

galleria prima del Forte

Per gli appassionati di storia, il forte è ben conservato ed è possibile visitarlo anche al suo interno

campolongo inverno

Forte Campolonfo

campolongo inverno

interno del Forte

Dal Forte la vista è veramente spettacolare sul vicino Pasubio, fino a spaziare alle Dolomiti di Brenta!

campolongo inverno campolongo inverno

Fatta la visita al forte, fatta la pausa pranzo, fatte le foto, è tempo di ritornare.

Ascoltando il consiglio dei lavoratori del rifugio, non facciamo la stessa via dell’andata. Scendendo al terzo tornante giriamo a sinistra dove un cartello indica per il rifugio di partenza.

Il sentiero che si addentra nel bosco è molto carino, peccato anche qui che chi l’ha consigliato si sia dimenticato un piccolo particolare.
In alcuni punti il fondo è completamente ghiacciato. Noi siamo attrezzati con ramponcini e siamo scesi senza problemi, altra gente meno equipaggiata è scesa con molte più difficoltà!

campolongo inverno

campolongo inverno

poco prima dell’arrivo ci imbattiamo anche in questo cratere!

Superato qualche tratto ghiacciato usciamo dal bosco e superiamo le piste di sci di fondo che ci riportano al rifugio di partenza.

Scarica la traccia gpx

Ascesa totale 330 m
Altezza min 1546 m
Altezza max 1696 m
Lunghezza 4 km
Durata 1 h (A/R soste escluse)
Difficoltà Sentiero facile, ad eccezione del tratto finale nel bosco che potrebbe essere ghiacciato. Questo ultimo tratto è meglio farlo attrezzato con ramponcini e bastoncini
Come arrivare Da Roana si segue per Mezzaselva. Si gira a destra seguendo le indicazioni per Campolongo
Note Il parcheggio del rifugio è a pagamento. Solo dopo aver pagato la bellezza di nove euro abbiamo scoperto che ci hanno fatto pagare per l’utilizzo delle piste da sci…senza che glielo avessimo chiesto

17 Febbraio 2019


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.