Una spettacolare escursione ad anello al confine tra Austria e Italia, tra roccia e ghiacciai. Da Casere raggiungiamo prima il rifugio Tridentina, poi la Forcella del Picco e il Passo dei Tauri.

Che spettacolo!
Non credo ci siano altre parole per descrivere questa lunga escursione, insieme al rifugio Giogo Lungo un altro must have  della Valle Aurina.

Anche stavolta partiamo da Casere (1582 m), l’ultimo paese nella Valle Aurina (la strada finisce proprio in questo paesino!). Rispetto a un paio di giorni fa, oggi raggiungiamo il paese con il comodo autobus, risparmiandoci quindi il costoso parcheggio a pagamento.

Iniziamo a camminare sul sentiero 13, una larga e comoda mulattiera che procede pianeggiante accompagnata dal fragore del torrente Aurino.

Da Casere al rifugio Brigata Tridentina

partenza da Casere

Da Casere al rifugio Brigata TridentinaLa vera difficoltà di questo primo tratto è doversi destreggiare tra le tonnellate di foto a fiori, corsi d’acqua e le vette che ci circondano!

Torrente Aurino

Torrente Aurino

In una quarantina di minuti di tranquilla passeggiata quasi pianeggiante, raggiungiamo malga Kehrer (1842 m, una delle tantissime malghe in questa zona!).

malga Kehreralm

malga Kehreralm

Da qui attraversiamo un ponticello sul torrente Aurino per iniziare a salire un po’ di quota.
Dopo una decina di tornanti in salita arriviamo a malga Lahner (1986 m) all’interno di una meravigliosa vallata.

malga Lahner

malga Lahner

Superata anche questa verde vallata è tempo di risalire ancora, sempre seguendo il sentiero 13.
Quest’ultimo tratto di salita verso il rifugio Tridentina, è quello con più pendenza. Poco male, possiamo riprendere fiato e goderci un panorama niente male sulla vallata.

Da Casere al rifugio Brigata Tridentina

Da Casere al rifugio Brigata Tridentina

ultimo sforzo prima del rifugio

Finita anche questa salita raggiungiamo la prima tappa di questo lungo giro ad anello: il rifugio Tridentina (2441 m) o Birnluckenhutte.

rifugio Tridentina

rifugio Tridentina

Peccato che i soliti nuvoloni grigi si siano addensati proprio raggiunto il rifugio.

Anche se qualche nuvola ci sta girando sopra la testa, decidiamo comunque di proseguire.
Sempre seguendo il sentiero la prossima tappa è la vicina Forcella del Picco (2667 m)!

Da Casere al rifugio Brigata Tridentina

direzione Forcella del Picco

Da Casere al rifugio Brigata Tridentina

salita alla forcella

Forcella del Picco

Forcella del Picco

Veramente bello il panorama dalla forcella con una vista che si apre sui ghiacciai delle vette austriache (qui siamo proprio al confine con l’Austria).

Dalla forcella del picco inizia il lungo sentiero di ritorno per chiudere il giro ad anello. Continuiamo sempre sul sentiero 13 tenendoci le montagne alla nostra destra.

Da Casere al rifugio Brigata Tridentina

inizia il lungo sentiero del ritorno

Camminiamo adesso su lastre di roccia che attraversano verdi pendi e tantissimi corsi d’acqua.
Ho già detto che il panorama è uno spettacolo? Meglio ripeterlo!

A differenza del più trafficato sentiero fino al rifugio, su questo versante incrociamo pochissimi altri escursionisti.

Da Casere al rifugio Brigata Tridentina

il rifugio ora è solo un puntino

Da Casere al rifugio Brigata TridentinaMeno male adesso il tempo si apre un po’ regalandoci anche qualche insperato raggio di sole!

Attraverso diversi saliscendi e un paio di facili tratti attrezzati proseguiamo adesso in direzione del rifugio Vetta d’Italia.
Prima dell’ultima salita verso il rifugio dobbiamo prima scendere per una ripida scalinata, purtroppo il cordino metallico è spezzato in diversi punti.

Da Casere al rifugio Brigata Tridentina

uno dei brevi passaggi “attrezzati”

Da Casere al rifugio Brigata Tridentina

la ripida scalinata

Da Casere al rifugio Brigata Tridentina

rifugio Vetta d'Italia

rifugio Vetta d’Italia

Finalmente raggiungiamo il rifugio Vetta d’Italia (2567 m, attualmente abbandonato) e il sole se n’è andato di nuovo…mannaggia.

Dal rifugio facciamo una breve deviazione di pochi minuti per salire al vicinissimo Passo dei Tauri (2632 m) anche qui siamo al confine con l’Austria.

Da Casere al rifugio Brigata Tridentina

ultimi metri di salita per oggi

passo dei Tauri

il versante austriaco visto dal passo dei Tauri

passo dei Tauri

Passo dei Tauri

Seguiamo adesso il sentiero 14 che scende ripidamente a valle. Dal passo dei Tauri le indicazioni segnano altre 2 ore e mezza per ritornare a Casere…ce n’è ancora da camminare!

Durante la discesa, che attraversa alcuni pascoli di caprette e vacche, facciamo una meritatissima pausa yogurt a malga Tauern (2018 m)!

Da Casere al rifugio Brigata Tridentina

rientro sul sentiero 14

malga Tauernalm

malga Tauernalm

Dopo una lunghissima discesa, e l’immancabile pioggia, torniamo finalmente alla mulattiera iniziale, sbucando vicino malga Adler. Manca solo una mezzora per ritornare a Casere e chiudere questo lungo e spettacolare giro ad anello.

Scarica la traccia gpx

Lunghezza 22 km
Durata 7h 30′ A/R (soste escluse)
Ascesa totale 1700 m
Altezza min 1590 m
Altezza max 2670 m
Come arrivare dalla Valle Aurina si prosegue sempre dritti fino al paese di Casere, dove la strada finisce. Il parcheggio è a pagamento (7 euro il giorno)
Punti d’appoggio Sono tantissime le malghe nel primo tratto fino al rifugio Tridentina. Il secondo tratto è più isolato, si deve arrivare fino a malga Tauern.
Difficoltà. Molto facile la mulattiera fino a malga Kehrer. Più impegnativa fisicamente la salita fino al rifugio Tridentina e al passo. Il tratto di ritorno ha un paio di punti leggermente esposti

22 Agosto 2019

Facebook Comments
Guarda i VIDEO delle escursioni!