Un angolo quasi dimenticato nella Valle Aurina. Da San Giacomo attraversiamo la Valle dell’Orso tra boschi, malghe e tanti pascoli. Un’escursione solitaria ma molto suggestiva per i bei panorami sulle vallate di questa zona

Ultimo giorno in Valle Aurina!
Purtroppo anche oggi il tempo non promette assolutamente nulla di buono , ma non ci lasciamo scoraggiare.

A differenza delle altre più blasonate escursioni in Valle Aurina (qui le trovate tutte) questo sarà un giro ad anello molto poco conosciuto e infatti per nulla battuto dagli escursionisti.

Da San Giacomo dovremo attraversare la Valle dell’Orso per poi tornare per il biotopo Purschtal.

Partiamo dalla fermata Garber di San Giacomo dove attraversiamo su un ponte di legno il torrente Aurino. Seguendo il segnavia 7 iniziamo a salire rapidamente nel bosco.

Si potrebbe salire anche più dolcemente con la mulattiera, ma allungando di parecchio il tragitto.

Valle dell'Orso

Ultimo tratto nel bosco

Valle dell'Orso

In un’oretta superiamo il tratto in salita nel bosco da dove inizia la Valle dell’Orso o Barental.

In questa vallata si trovano diverse malghe dove almeno una pausa è obbligatoria, noi scegliamo di fermarci a malga Barentalm (l’ultima che si incontra) per un bel tazzone di latte!

malga Tischleralm

malga Tischleralm

malga Hochfeldalm

malga Hochfeldalm

malga Barentalalm

malga Barentalalm

Purtroppo il cielo non sembra aprirsi, anche il malgaro che ci porta il latte è un po’ incerto su come andrà la giornata.

Decidiamo comunque di procedere e da malga Barentalm iniziamo a salire rapidamente seguendo il sentiero 7A.

Valle dell'Orso

sentiero 7A

Valle dell'Orso

caprette curiose

Valle dell'Orso

ultimo sguardo verso la Valle dell’Orso

Valle dell'Orso

verso la forcella

Scavalchiamo qualche recinzione (prendendo anche la scossa…purtroppo queste recinzioni che passavano il sentiero non avevano la possibilità di togliere il cavo per passare) e saliamo fino alla forcella che separa la Valle dell’Orso dal Purschtal.

Adesso dobbiamo scendere per un pendio erboso, sempre in completa solitudine, fino alla prossima vallata.

Valle dell'Orso

si scende dalla forcella

Valle dell'Orso

Valle dell'Orso

uno sguardo al panorama per riprendere fiato

Dopo una breve pausa per fotografare i bei fiori che ricoprono questa vallata scendiamo per raggiungere il biotopo di Purschtal.

biotopo Purschtal

biotopo Purschtal

biotopo Purschtal

erioforo bagnato dalla pioggia

biotopo Purschtal

Da qui prendiamo il sentiero 2 per completare il nostro giro ad anello.

In un’ora di comoda discesa su mulattiera arriviamo al bivio (ben segnalato dai cartelli) per San Giacomo che ci riporta nel fitto bosco.

biotopo Purschtal

la comoda mulattiera

L’ultimo tratto nel bosco, proprio come all’andata, è abbastanza ripido. Meglio procedere con calma!

Superata anche questa discesa, accompagnati dall’immancabile pioggia, torniamo alla pista ciclabile vicini al ponte dove eravamo partiti.

In tutto il nostro percorso non abbiamo incontrato nessun altro escursionista, e solo un paio di ciclisti lungo le mulattiere!
Per chi ama le escursioni meno blasonate ma comunque con bei panorami, sicuramente una tappa imperdibile!

Scarica la traccia gpx

Durata 6 h
Lunghezza 14 km
Ascesa totale 1400 m
Altezza min 1140 m
Altezza max 2400 m
Come arrivare Dalla fermata Garber di san Giacomo, si attraversa il ponte sul torrente aurino dove si trovano i primi cartelli
Difficoltà Escursione impegnativa per il dislivello e in un paio di punti poco segnalata
Punti di appoggio Fino a malga Barentalm ci sono diverse malghe. Nella seconda parte dell’escursione, non ci sono altri punti d’appoggio
Note consiglio caldamente scarponcini alti e pantaloni lunghi per alcuni tratti poco battuti nel bosco (abbiamo anche dovuto attraversare un paio di metri tra le ortiche, meglio non provarlo con i pantaloni corti)

24 Agosto 2019

Facebook Comments
Guarda i VIDEO delle escursioni!