Un’altra escursione nel Lagorai!
Raggiungiamo prima il Lago e cima Juribrutto e infine il Col Margherita percorrendo la panoramica Alta via della Mariotta

Altro weekend, altra escursione.
A distanza di poco torniamo a calcare i sentieri del Lagorai, un paio di settimane fa eravamo al lago d’Ezze, oggi invece partiamo da Passo Valles (2031 m), a confine tra Veneto e Trentino, per raggiungere il bellissimo Lago Juributto.

Lasciata la macchina al parcheggio del passo, percorriamo a piedi circa un chilometro di strada asfaltata fino a Malga Vallazza (1935 m) da dove inizia il sentiero 631.

Iniziamo a salire nel bosco ma dopo poco gli alberi cominciano a diradarsi e il panorama si apre sulle cime brulle e selvagge tipiche del Lagorai. Spiccano alle nostre spalle le Pale di San Martino con le loro cime aguzze.

Attraversiamo verdi zone di pascoli, accompagnati anche da numerosi corsi d’acqua fino a risalire il fianco della montagna e arrivare in una zona per lo più pianeggiante dove continuiamo a camminare su dolci sali e scendi prima di scendere più ripidamente in vista del Lago Juribrutto (2206 m).

Lago Juribrutto

Il panorama è veramente suggestivo, e numerosi sono anche i piccoli laghetti che si incontrano lungo la via, dove si specchiano le cime dolomitiche.

Non ci fermiamo molto al lago, la strada da fare è ancora lunga, fatte le foto di rito, imbocchiamo il sentiero 629 e ricominciamo a salire in direzione del Passo Juribrutto.

La salita si fa più decisa (senza mai essere pericolosa), e in una mezz’oretta, accompagnati da cinque vitellini che dal lago hanno deciso di accodarsi a noi, raggiungiamo Passo Juribrutto (2381 m).

sentiero 629

Una breve pausa per ammirare il paesaggio e riprendere fiato e torniamo subito in marcia.
Abbandoniamo i pascoli e ci addentriamo in un ambiente più roccioso seguendo adesso le indicazioni per cima Juribrutto/troi de la Mariota.

Passo Juribrutto

Dopo dieci minuti si incontra un bivio, a destra il sentiero rimane in quota e conduce direttamente a forcella Vallazza/funivia del Col Margherita, a sinistra il sentiero continua a salire il direzione della cima.
Optiamo per la seconda opzione (ovviamente!).

i tipici porfidi del Lagorai

Seguiamo i segni sulle rocce e dopo un’oretta di divertente salita su questa pietraia di porfido arriviamo alla piccola croce in legno di Cima Juribrutto (2693 m).

Il panorama da qui è eccezionale, montagne a 360°: le Pale di San Martino, il Sassolungo e il Sassopiatto, le creste di Costabella (dove l’anno scorso abbiamo percorso l’aerea altavia Bepi Zac), la Marmolada…potrei continuare, ma ho reso l’idea!

Cima Juribrutto con Sassolungo e Sassopiatto sullo sfondo

creste di Costabella

Pale di San Martino

Approfittiamo di questo panorama per la nostra meritata pausa panino!

Da qui l’Altavia di Mariotta si mantiene in quota fino alla cima del Col Margherita, da un lato abbiamo lo strapiombo che dà su Passo San Pellegrino, dall’altro l’ampio altopiano roccioso dove troviamo anche numerosi resti di guerra, trincee e baraccamenti.

l’altopiano roccioso visto da Col Margherita

Qui bisogna prestare un attimo di attenzione, il sentiero che da cima Juribrutto costeggia ripidamente il fianco della montagna e porta a forcella Vallazza è piuttosto stretto. La curva iniziale di questo sentiero è esposta e potrebbe dare problemi a chi soffre di vertigini, soprattutto percorsa in discesa come abbiamo fatto noi, ma se vi può consolare si tratta veramente di pochi metri.

la discesa a forcella Vallazza

Arrivati a forcella Vallazza (2537 m) continuiamo sul sentiero 695 che attraversa in un’oretta tutto l’altopiano che si stende davanti a noi in un continuo saliscendi, facendo attenzione a non perdere i segni bianco-rossi e i vari omini di pietra, fino ad arrivare al Col Margherita (2550 m) dove si trova anche la stazione di arrivo della funivia.

Altavia della Mariotta

funivia di Col Margherita

Da qua il sentiero è tutto in discesa (finalmente…), rimaniamo sul segnavia 695 fino a forcella Predazzo (2220 m) e poi seguiamo il 658 che sempre su comoda mulattiera ci riporta a Passo Valles.

Scarica la traccia gps

Durata 7-8 h
Lunghezza 17 Km
Ascesa totale  1100 m
Altezza min 1920 m
Altezza max 2693 m
Come arrivare (Link Google Maps) Da Falcade seguire le indicazioni per il Passo Valles.
Difficoltà Fatta eccezione per il sentierino che da Cima Juribrutto scende a forcella Vallazza, difficoltà escursionistica per la lunghezza del percorso.
Punti di appoggio Malga Vallazza

25 Luglio 2020

Facebook Comments

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Guarda i VIDEO delle escursioni!