Da Plata saliamo alla panoramica cima Matatz (Matzspitze) per poi scendere fino a baita Waaler (Waaler Hutte) e tornare per lo splendido sentiero dell’acqua

Eccoci arrivati al momento tanto temuto. La fine delle vacanze.
Quella di oggi sarà infatti la nostra ultima escursione nella splendida Val Passiria!

Lasciate alle spalle le sfacchinate al rifugio Plan, al rifugio Petrarca e ai laghi di Sopranes, per l’ultimo giorno scegliamo una camminata un pelo più rilassante.

Da Moso in Passiria seguiamo le indicazioni per Plata e per malga Ulfas (Ulfas Alm), una ripida strada asfaltata ci porta al parcheggio dove comincia il nostro trekking.

Dal parcheggio si segue il sentiero 2A, inizialmente su strada asfaltata e poi su una comoda mulattiera che nel bosco ci porta a malga Ulfas Alm (1601 m) in pochi minuti!

Ulfaser Alm

Che bello camminare un po’ in piano finalmente!

Sempre all’ombra di un bosco di pini, dalla malga continuiamo a seguire il sentiero 2A che inizia a salire un po’ più decisamente.

Per fortuna è una salita abbastanza dolce.
Qualche foto alle mucche che ci guardano incuriosite e al paesaggio sulla vallata e procediamo fino al prossimo bivio.

Da qui adesso seguiamo il sentiero 2B (dobbiamo comunque sempre far riferimento a cima Matatz / Matatzspitze).

Sempre in salita superiamo un piccolo edificio chiuso (forse un ricovero di una malga) dove troviamo anche una fontanella per poter raboccare le nostre borracce, e una piccola croce su un punto panoramico niente male fino ad arrivare ai successivi cartelli.

Seguiamo adesso il sentiero 7A, l’ultimo pezzo che ci separa da cima Matatz.

Da qui la salita si fa un po’ più tosta, il sentiero che porta alla cima è una lunga gradinata abbastanza comoda ma ripida, che in una quarantina di minuti ci porta rapidamente a cima Matatz (2179 m).

Matatzspitz

Sarebbe stato carino fermarsi qualche minuto su questa cima molto panoramica, ma un’invasione di formiche con le ali (!!!) in perfetto stile Dario Argento ci ha fatto levare le tende dopo le solite foto di rito!

Ridiscendiamo ai cartelli subito prima della vetta ma non torniamo per lo stesso sentiero dell’andata!

La sera prima, guardando la cartina, avevamo visto che si poteva fare un giro ad anello collegando cima Matatz ad un sentiero dell’acqua (meglio conosciuto come rogge / Waale).

Dai cartelli proseguiamo sul sentiero 7A (questa volta in direzione Pfarrer) che ci porta in leggera discesa su una larga cresta erbosa con una vista molto panoramica sui paesini a fondovalle!
Peccato la giornata fosca.

Continuiamo sempre dritti, lasciando stare le diverse deviazioni che ci porterebbero direttamente a valle.

Seguiamo infine il sentiero 3 per Cresta / Christl che ci porta a baita Waaler / Waaler Hutte (1550 m).

Waaler Hutte

Lasciate stare le sistematissime malghe viste finora!
In questa (quasi fiabesca) baita nel bosco ci accoglie un vecchietto che -ovviamente- non spiaccica mezza parola in italiano, ma ci fa capire che può servirci un piatto di formaggio e speck.

E’ il nostro ultimo pranzo in Val Passiria, trattiamoci bene!

La sorpresa arriva quando ci porta il piatto. Noi ci aspettavamo il solito piattino di affettato, eccoci arrivare due fettazze di speck e un generoso pezzo di formaggio con un cestino di diversi tipi di pane e grissini.

Goduria.

l’ottimo pranzo in malga

Lasciamo a malincuore la malga. Da qui inizia il Waalweg o sentiero dell’acqua che ci riporterà a malga Ulfas. Un’ora di rilassante camminanta nel bosco, perlopiù su tratti pianeggianti, accompagnati dallo scorrere placido della roggia.

Breve spiegazione. Questi sentieri sono tipici di alcune zone dell’Altro Adige (li avevamo visti anche in Val Venosta) e fungono da sistemi di irrigazione per portare a valle l’acqua senza sprechi.

Con quest’ultimo -rilassante- tratto nel bosco, chiudiamo l’escursione e anche la nostra settimana in Val Passiria.
Ahimè è il tempo di tornare in pianura.

Scarica la traccia gps

Durata 4 h 30′ A/R (esclusa la pausa pranzo)
Lunghezza 13 km
Ascesa totale 700m
Altezza min 1500 m
Altezza max 2100 m
Punti di appoggio malga Ulfas e baita Waaler Hutte
Come arrivare (Link Google Maps) Da Moso in Passiria (BZ) seguire le indicazioni per Plata e poi per malga Ulfas, la strada termina nel parcheggio.
Difficoltà Di tutte le escursioni fatte in Val Passiria, sicuramente la meno impegnativa. La salita finale alla cima è la parte un po’ più impegnativa fisicamente

22 Agosto 2020

Facebook Comments
Guarda i VIDEO delle escursioni!