Ultima parte dell’Altavia dei Colli Euganei. Chiudiamo questo splendido itinerario con la salita al Monte della Madonna e al Monte Grande per poi fare ritorno a Villa di Teolo

Le altre tappe dell’Altavia:
Prima tappa
Seconda tappa

FINALMENTE
SI
RICOMINCIA!

Dopo due mesi di stop forzato oggi possiamo riprendere con le nostre camminate.
Vista la situazione non ancora molto stabile preferiamo scegliere di spostarci vicino casa e quale migliore occasione per chiudere l‘Altavia dei Colli Euganei?!

Riprendiamo da dove ci eravamo lasciati: alla trattoria Al Sasso a Castelnuovo di Teolo.

Partiamo di buonora ben sapendo che i due mesi di inattività si faranno sicuramente sentire sulle nostre povere gambe!

I primi metri sono tutti in discesa attraverso un rado boschetto fino a sbucare su una strada asfaltata che attraversa campi di vigneti e ulivi.

A dire la verità tutti questi primi chilometri sono un continuo alternarsi di tratti su strada sterrata e tratti su asfalto, con una bellissima cornice rurale a fare da sfondo. Senza strappi significativi si procede per lo più in discesa, ottimo inizio per scaldare le gambe.

distese di vigneti

Purtroppo dopo una rilassante discesa ci aspetta ora una bella salita.

Abbandoniamo la strada asfaltata e ci immergiamo nuovamente nel bosco. Dopo un centinaio di metri di dislivello la fatica inizia a dare le prime avvisaglie, complice anche un caldo quasi estivo.

Siamo nei pressi del Monte Altore dove riusciamo a tirare un pò il fiato, la parte più dura deve ancora arrivare.

bivio nei pressi del Monte Altore

inizia la salita

Fortunatamente gran parte del percorso è adesso all’ombra, una manna dal cielo visto che la meta successiva è il Monte della Madonna (526 m), altri quattrocento metri di dislivello senza tregua che dopo due mesi di sedentarietà si fanno sentire tutti.

Per non arrivare senza fiato alla cima, decidiamo di fermarci per la solita ottima pausa panino una volta arrivati all’oratorio di Sant’Antonio Abate, dove nel retro sono presenti anche delle comode panche.

oratorio Sant’Antonio Abate

Rifocillati dal pranzo riprendiamo senza paura la salita e in men che non si dica siamo al Monastero del Monte della Madonna, il punto più alto di questa terza tappa dell’Altavia dei Colli Euganei.

monastero Monte della Madonna

Riposiamo adesso le gambe scendendo fino al famoso Passo delle Fiorine (347 m), deserto in questi tempi di quarantena, ma che normalmente è meta molto gettonata dai padovani per venire a fare picnic e rilassarsi.

(ormai due anni fa, proprio qui inaugarvamo il blog con il primo articolo!)

Ci aspetta a questo punto l’ultima salita della giornata, un centinaio di metri di dislivello che ci portano alla cima del Monte Grande (470 m), dove la visuale sulla pianura è nascosta da una fitta vegetazione che ci ombreggia il cammino.

Piccola nota, in cima è presente anche una fontanella dove prontamente riempiamo le nostre borracce quasi vuote.

la salita al Monte Grande

bellissimo tratto alberato

La salita termina nei pressi del radar meteorologico dell’Arpav oltre il quale è tutta discesa. Anche se la fatica adesso può sembrare minore, il dislivello si sente tutto sulle ginocchia stanche, soprattutto nei tratti più ripidi.

radar dell’Arpav

Una volta terminato il sentiero nel bosco ci mancano solo da percorrere gli ultimi chilometri su strada asfaltata che ci portano alla chiesa di Villa di Teolo.

Da qui proseguendo su Via Centro Villa sbuchiamo davanti alla locanda Antico Tram chiudendo quindi questa bellissima Altavia dei Colli Euganei.

Scarica la traccia gpx

Durata 5 h 30′ h
Lunghezza 15 km
Ascesa totale 666 m
Discesa totale 845 m
Altezza min 50 m
Altezza max 523 m
Come arrivare Partiamo dalla Trattoria Al Sasso di Castelnuovo di Teolo (link Google maps). L’arrivo invece è alla Locanda Antico Tram di Villa di Teolo, a pochi metri si trova un comodo parcheggio (link Google maps)
Difficoltà Un po’ impegnativo per lunghezza e dislivello
Punti di appoggio Nessuno
Note Non essendo un giro ad anello, abbiamo usato due macchine.
Lo sconsiglio d’Estate vista la scarsa altitudine dei Colli Euganei

09 Maggio 2020

Facebook Comments
Guarda i VIDEO delle escursioni!